japan is an island

sabato 6 dicembre 2008

Prima che venga Natale...


...è meglio che aggiorni 'sto dannato blog.

Concerto dei Los Campesinos! @Rolling Stone, Milano, 15/11/2008

Setlist (andando a memoria, mi sembra uguale a quella del concerto del giorno prima a Roma):

Ways To Make It Through The Wall
International Tweexcore Underground
All Your Keyfabe Friends
Death To Los Campesinos!
Miserabilia
This Is How You Spell "Hahaha, We Destroyed The Hopes And Dreams Of A Generation Of Faux-Romantics"
Knee Deep at ATP
Documented Minor Emotional Breakdown # 1
My Year In Lists
You! Me! Dancing!
We Are Beautiful, We Are Doomed
Sweet Dreams, Sweet Cheeks
Bis:
Broken Heartbeats Sound Like Breakbeats

Io e Serena ci appostiamo davanti al Rolling Stone alle 7 di sera. Il locale apre alle 8 e mezza (aprirà anche dopo, in realtà). E' tutto chiuso, e non c'è l'ombra di un fan che sia uno. E' evidente che sono troppo abituato ai concerti di Springsteen, con code chilometriche già alle 7 del mattino. Meglio così, comunque, anche se fuori si congela. Pian piano inizia il vivavai di gente dal Rolling Stone: per la maggior parte persone dello staff, straniere (ce ne accorgiamo perché nonostante i 10 gradi scarsi, sono tutti senza cappotto, in felpine dai colori improbabili). Finalmente intorno alle 9 riusciamo a entrare, insieme a uno sparuto gruppo di persone (non più di 30/40, credo, soprattutto all'inizio). Dentro al locale c'è un freddo cane, che quasi si stava meglio fuori. Ci accomodiamo su un divanetto di finta pelle rossa, aspettando il primo dei gruppi spalla: Sky Larkin.

La ragazza che canta mi ha fatto un po' tristezza: non perché non fosse brava (il gruppo non mi ha particolarmente colpito, ma erano comunque ascoltabili), ma perché avrà avuto 5 anni in meno di me! Sto diventando vecchio...

Comunque, la cosa buffa (di cui mi rendo conto gradualmente) è che accanto a me ci sta il batterista dei LC!, e mezzo gruppo è proprio dietro di noi, tra (il pochissimo) pubblico. Manco l'occasione di fare una foto con loro (non mi andava di rompere i coglioni, e poi avevo paura che Serena mi uccidesse se mi fossi avvicinato a meno di 2 metri dalla bassista), e nel mentre gli Sky Larkin finiscono il loro mini-show, lasciando campo (dopo qualche decina di minuti) ai Lovvers. Su di loro non vorrei spendere molte parole: cazzoni un po' montati che fanno rumore. Francamente inascoltabili dal vivo, e il cantante con gli occhiali da sole (in una discoteca BUIA) davanti a non più di 20 persone faceva un po' pena. Dopo il concerto ci hanno provato con due fan di 14 anni.

Finalmente il locale si riempie un po', e tocca ai Los Campesinos! Schierati al gran completo sul palco attaccano con l'opening track del loro nuovo album, Ways To Make It Through The Wall, seguita dalla classica International Tweexcore Underground. Beh dai, la setlist ve l'ho già scritta su. Mi fa piacere che abbiano fatto tutte le mie canzoni preferite o quasi (sia del vecchio che del nuovo album). Testimoni (inattendibili) possono dire di avermi visto muovere in culo (ma non più di qualche sculettata), indice che anche dal vivo i LC! sanno far bene il loro lavoro. L'apice del concerto si ha col pezzo di chiusura, Sweet Dreams Sweet Cheeks, con Gareth (il cantante) che si fionda a cantare tra il pubblico (pare sia un suo classico), seguito a ruota da uno dei chitarristi. Tornati dietro le quinte, i LC! si ripropongono per il bis di rito, con Broken Heartbeats Sound Like Breakbeats, forse il loro pezzo migliore dal primo album. Come si fa a non amare una canzone che fa You know he's so much more like Spiderman than you will ever, ever be...

Un po' di foto:



(grazie ancora a Serena per avermi regalato questo splendido concerto... la perdono
anche di aver fatto pesanti apprezzamenti sessuali sul chitarrista con la maglia del Rimini)

6

3 commenti:

Francesco Santoro © ha detto...

Hey Giò, hai un blog e non mi avvisi?
Bello il post sui LC!
Beh, per le foto ... rimandato a settembre! ;-)
Un grande abbraccio!
Francesco
http://7ottobre.blogspot.com/

minty ha detto...

E poi Natale è arrivato...

E allora tanto vale approfittarne e fare gli auguri! :D

BUONE FESTE!!! ^___^

A presto (speriamo)! :)

Nino ha detto...

Eh sì, è arrivato... Buon Natale!